esperimento di Griffith-Avery

esperimento con DNA e topi

1928 Griffith – Avery

descrizione esperimento che dimostra come la trasmissione di
caratteri ereditari è collegata alla trasmissione del DNA cromosomico
si prendono in esame due diversi ceppi della stessa specie batterica
un ceppo , virulento S , capsulato ,produce la morte dei topi infettati
un ceppo, non virulento R, rugoso, non induce la morte dei topi infettati

prima fase:
infettando topi con ceppo S si induce la morte
infettando topi con ceppo R non si induce la morte
infettando topi con ceppo S ucciso non si induce la morte

infettando topi con ceppo S ucciso e ceppo R vivo si induce la morte
(e si riconosce la presenza di ceppo S vivo)
i
potesi: il ceppo R non virulento, vivo, ha inglobato parti del ceppo S morto
liberate nell’ambiente , tra le quali anche DNA-S
il ceppo R utilizza il DNA-S e diventa virulento
(comparsa di batteri vivi del ceppo S)
verifica ipotesi:
estrazione del DNA dal ceppo S e inserimento nel ceppo R
infettando con questo i topi si induce la morte:
responsabile della virulenza risulta il materiale di S inserito in R : DNA

 

topivirulenza

Informazioni su fumarino

interessato ad argomenti scientifici, ambienti naturali, parchi e monti
Questa voce è stata pubblicata in biologia e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...